Cop21 Parigi 2015: la conferenza internazionale sul clima

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Aria Spa
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

COP21-conferenza-clima

Si concluderà domani 11 dicembre la XXI Conferenza delle Parti (COP21) della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. L’obiettivo della conferenza è quello di concludere, per la prima volta in oltre 20 anni, un accordo vincolante e universale sul clima, accettato da tutte le nazioni.

La prima bozza è stata presentata. Sembra infatti che si sia arrivati a una conclusione positiva rispetto alla “trasparenza” dei controlli sugli impegni assunti e “il trasferimento delle tecnologie”, ma ancora molto resta da fare sui temi della differenziazione, i finanziamenti e il livello di ambizione della Cop 21, ovvero il limite di riscaldamento massimo.

Il testo sul clima dovrebbe essere firmato venerdì. Ma cosa ne penseranno i vari paesi? Il fatto che ci troviamo difronte a 29 pagine contro le 48 a cui si era arrivati sabato scorso, testimonia il fatto di voler arrivare a una conclusione chiara e applicabile.

Ovviamente c’è ancora molto su cui  lavorare in quanto, per quel che riguarda l’obiettivo generale, sembra esserci ancora molto disaccordo. Sono in ballo infatti tre opzioni possibili:

  • fermare il riscaldamento globale “sotto i 2°C” dai livelli preindustriali;
  • fermare il riscaldamento globale “ben al di sotto dei 2°C”;
  • fermare il riscaldamento globale “sotto a 1,5°C”.

Non c’è ancora un accordo nemmeno sulle tempistiche con cui i paesi dovranno rivedere i propri impegni per ridurre le emissioni.

Insomma, una conferenza con sfide senza precedenti. Laurent Fabius, presidente della conferenza, afferma però senza riserva che “Non ci sarà accordo su niente, finché non ci sarà un accordo su tutto“.

Attendiamo fiduciosi il testo definitivo firmato da tutti.

Esprimi il tuo commento, per noi è importante!!!