Nuovo Decreto 16 marzo 2020, manovra Coronavirus

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Aria Spa
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
Nuovo Decreto 16 marzo 2020

«Il bene più alto è la salute pubblica e nessuno deve sentirsi abbandonato»

Così il premier Conte parla alla nazione, pronto a stanziare la prima tranche di denaro per fronteggiare l’emergenza.

Incentivi alla sanificazione degli ambienti di lavoro

Nelle slide fornite dal governo si trova la conferma degli aiuti per la sanificazione degli ambienti di lavoro. «Allo scopo di incentivare la sanificazione degli ambienti di lavoro, quale misura di contenimento del contagio del virus COVID-19, ai soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione è riconosciuto, per il periodo d’imposta 2020, un credito d’imposta nella misura del 50 per cento delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro fino ad un massimo di 20.000 euro». Ma si specifica che il credito d’imposta è riconosciuto fino all’esaurimento dell’importo massimo di 50 milioni di euro per l’anno 2020. 

La sanificazione è importantissima per la tutela della salute delle persone.

Noi di Aria SpA ci occupiamo da vent’anni di qualità dell’aria, rispettando leggi, linee guida e norme tecniche.

In questo momento di difficoltà nazionale stiamo rafforzando il nostro team per darvi un servizio sempre migliore.

Le misure correttive di sanificazione degli impianti aeraulici sono definite dalle Linee Guida del 2006 (Linee Guida per la definizione di protocolli tecnici di manutenzione predittiva sugli impianti di climatizzazione).

Grazie alla sanificazione si mantengono costantemente sotto controllo le cariche microbiologiche potenzialmente pericolose, come per esempio il batterio Legionella e l’aspergillo.

Il prodotto igienizzante

Nebulizziamo un prodotto igienizzante ad ampio spettro derivante da una formulazione innovativa composta da materiali facenti parte della lista dei biocidi approvata dall’Unione Europea (non contiene aldeidi, fenoli, cloro, perossidi o altre sostanze chimiche reattive).

Contrariamente ad altri biocidi, ad esempio clorati o perossici, il nostro igienizzante non reagisce sul singolo spot all’interno del microorganismo.
Questo garantisce la durata nel tempo.
Il prodotto apre il muro di celle microbiche, facendo fuoriuscire il microorganismo ed eliminandolo.

DECRETO-LEGGE 17 marzo 2020, n. 18 

Esprimi il tuo commento, per noi è importante!!!