Registro manutenzione impianti: come si compila e perchè

collaudo impianti aeraulici

La manutenzione igienica degli impianti aeraulici, o di climatizzazione, nei luoghi di lavoro, resta una tra le problematiche più trascurate e meno approfondite rispetto ad altre rientranti nell’ambito della SSL.

Fatto alquanto strano perché è risaputo che una migliore qualità dell’aria corrisponde a una migliore qualità della vita.

Read more ...

UNI EN 12097

portine ispezione canali

Esempi di posizionamento delle portine di ispezione

La norma tecnica più importante per la progettazione degli impianti di climatizzazione in funzione della loro manutenzione è la UNI EN 12097, che è stata pubblicata nel 2007.

Questa norma tecnica da delle indicazioni importanti per il posizionamento delle portine di accesso utili per eseguire la manutenzioni e le ispezioni periodiche. Queste non si trovano frequentemente negli impianti, trattandosi di una tra le norme più trascurate  nella progettazione degli impianti aeraulici.

Read more ...

Risonanza magnetica e climatizzazione

risonanza magnetica

Le sale che contengono i complessi macchinari per la Risonanza Magnetica necessitano per legge di ottimi parametri microclimatici garantiti dall’impianto di climatizzazione e ventilazione. Questi ultimi devono essere controllati periodicamente per la sicurezza e la salute dei pazienti ed operatori sanitari come da Testo Unico Sicurezza DLgs 81/2008.

La manutenzione dell’impianto di climatizzazione prevede:

  • ispezione degli ingressi e delle uscite dell’aria esterna;
  • disinfezione dei locali dove sono installate le unità e gli alloggiamenti delle apparecchiature;
  • ispezione filtri aria;
  • ispezione e pulizia di tutte le parti a contatto con l’acqua (umidificatori, umidificatori adiabatici);
  • ispezione batterie di scambio termico e accessori per verificare eventuali contaminazioni, corrosioni o danneggiamenti;
  • ispezione condotte aria sia sul lato esterno che interno in corrispondenza dei vari componenti (silenziatori, serrande di regolazione, serrande tagliafuoco, ecc.);
  • pulizia o sostituzione delle griglie di aspirazione.

Diverse le normative di riferimento:

UNI 11169 – “Impianti di climatizzazione degli edifici – Impianti aeraulici ai fini di benessere – Procedure per il collaudo”.

UNI EN 779 – “Filtri d’aria antipolvere per ventilazione generale. Requisiti, prove, marcatura.”

UNI EN 1822 – “Filtri aria per particelle ad alta ed altissima efficienza (HEPA e ULPA).

UNI EN 1886 – “Ventilazione degli edifici – Unità di trattamento dell’aria – Prestazione meccanica”.

UNI EN ISO 14644-1 – “Camere bianche ed ambiente associato controllato – Classificazione della pulizia dell’aria”.

INAILRealizzazione alla regola dell’arte degli impianti di ventilazione nelle sale di Risonanza Magnetica. Indicazioni operative, esperienze, criticità

Noi di Aria SpA ci occupiamo da anni della manutenzioni degli impianti di climatizzazione.

Contattaci per maggiori informazioni.

Ispezione impianti di climatizzazione

ispezione impianti climatizzazione

L’ispezione degli impianti di climatizzazione è un operazione importantissima in quanto riesce a dare indicazioni molto precise in merito allo stato di conservazione dell’impianto, la sua funzionalità, i suoi problemi specifici, lo stato delle manutenzioni.

L’ispezione deve essere svolta da personale qualificato e prevede una periodicità annuale. Gli esiti dell’ispezione vanno raccolti nell’apposita checklist che, unita al registro degli interventi sull’impianto, rappresenta uno strumento che consente di valutarne nel tempo lo stato igienico.

Questa operazione rientra tra i servizi tecnici di valutazione del rischio come richiesto dal Testo Unico Sicurezza DLgs 81/2008: parlando di ‘aerazione dei luoghi di lavoro chiusi’, specifica che gli impianti aeraulici devono essere periodicamente sottoposti a controlli, manutenzione, pulizia e sanificazione.

Contattaci per maggiori informazioni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: